• Home
  • /
  • Category Archives: Minuterie

Saremo solo un corpo

Saremo un solo corpo, un solo volto. Fusi uno dentro la bocca dell’altro, le labbra scompariranno inghiottite da un calore imprevisto. Bruceremo vivi, stretti dentro a braccia impulsive. Chi crederà di essere veramente vivo resterà paralizzato, incarcerato tra artificiali sentimenti e artefatto romanticismo. Fuori da noi, fuori dal tempo.

Chissà se guardando

Chissà se guardando oltre per un po’, con le ginocchia raccolte, perderemo la paura di essere inghiottiti da angosciosi pavimenti e impareremo a ballare sui nostri piedi. Chissà se a stare da soli troveremo la forza per piangere in due.

Ho sempre bisogno

Ho sempre bisogno di qualcosa di forte, come un whiskey che buttato giù di colpo mi brucia la gola. Ho bisogno di qualcosa di intenso, drastico, brutale. Necessito di un sentimento utopico così da non avere mai pace.

Siamo cuori appesi

Siamo cuori appesi contro un cielo blu polvere, corpi impiccati lungo corde attorcigliate, bocche storte a fermare parole sfuggenti.

Hai mai provato

Hai mai provato il dolore che può dare un tramonto? Perfido si ripete ogni giorno ovunque tu sia.

Lo so

Lo so, non potete percepirlo il rumore che fa un cuore reciso a metà. Io invece, quello squarcio netto, lo avverto ruggire in gola. Vorrei essere dentro la tua bocca, per sentire se provi anche tu, l’eco del mio dolore.

La verità

La verità non la voglio sentire. È qui immobile, è lei che mi fissa, mi fa paura, la sfido, la raggiro, la evito, la spingo. Siamo una di fronte all’altra. Io e la verità e non posso ammazzarla.

Non abbiamo abbastanza tempo

Non abbiamo abbastanza tempo per capire né noi stessi né gli altri. Siamo solo giocattoli rotti, ogni giorno proviamo ad aggiustarci un pezzo. Incoraggiamo colla e forbici su colori sbiaditi, forme malfatte, menti strappate, cuori scassati.

Pensavo di abbandonarti

Pensavo di abbandonarti, ignorarti, lasciarti in disparte, invece ci sono corpi che si rintracciano mossi dall’odore, scossi da una feroce tensione, scioccati dal bisogno pressante di sentire vicino un corpo complementare al proprio. Ci sono corpi che si sfuggono per sempre e questa è una penosa realtà.

Gli uomini

Gli uomini piccoli passano una vita a chiedersi perché sono stati lasciati, quelli grandi, passano la vita a cercare di non farsi lasciare.

12345