Per diventare

Per diventare qualcuno dovrai puntare tutto sull’ego. Non il tuo, quello degli altri.

La primavera

La primavera mi illude sempre. L’irresponsabile presenza dei fiori, l’irrefrenabile pizzicore del sole, l’irrequieto graffio del vento, l’irreale canticchiare degli uccelli, mi fa sentire un’Alice nel paese delle Meraviglie.

Ti osservo

Ti osservo come da sopra un comò, coperta di polvere e di attenzioni passate, tra pizzi rosati e cangianti vestiti. I capelli composti sopra a pelli irreali, occhi neri a palla, come una bambola di plastica.

Lasciatemi

Lasciatemi almeno una trottola che ruotando su se stessa mi faccia credere che qualcosa giri.

…comincia

…comincia un nuovo giorno in questo posto dimenticato da Dio, dove ci sono vite ordinarie e vite scoordinate, dove cominci a conoscerti, dove non ti dai pace perché sarebbe subito noia, dove puoi dire di far…

…dovrebbe ridere, ballare, cantare…

…dovrebbe ridere, ballare, cantare, dovrebbe morire sulle note delle canzoni, dovrebbe sollevare la polvere dai suoi occhi, non farla girare su sé stessa per poi lasciare che si incastri di nuovo. Non dovrebbe arrendersi perché nella…